home In Evidenza Piemonte sempre più digital: lanciate due nuove app per smartphone

Piemonte sempre più digital: lanciate due nuove app per smartphone

Mobile e Internet: due aspetti che rappresentano oggi la nostra società e la nostra quotidianità. Da quando il digitale ha fatto capolino sulle nuove tecnologie, anche gli smartphone hanno usufruito di tutti questi vantaggi. E di riflesso, gli utenti con loro. Device dotati di software sempre più performanti: è questa la ragione che ha spinto la rete a “trasferirsi” sui telefonini moderni. Dunque, è logico che in Italia il boom degli smartphone abbia conosciuto una dimensione unica in Europa: le statistiche rivelano che agli italiani piace molto navigare da cellulare e il merito è anche delle convenienti offerte per telefono mobile proposte da provider come Kena Mobile. Poi, ci sono le app: spopolano e consentono di fare tantissime cose sfruttando il binomio Internet-smartphone. Il Piemonte lo sa bene, considerando che di recente ha potuto contare su due nuove app realizzate specificamente per questa regione.

Piemonte e Trenitalia: l’applicazione per i ritardi

Treni e pendolari: un rapporto di amore e di odio, che quotidianamente tormenta tutti gli studenti o i lavoratori che dipendono dal passaggio e dalla puntualità di un treno. Nonostante Trenitalia abbia i suoi problemi, non manca di fornire supporti sempre più tecnologici e avanzati. Questo è ad esempio il caso della nuova app realizzata per i pendolari piemontesi: un’applicazione che, insieme alle consuete tabelle orarie, comunica anche i ritardi dei treni. E lo fa con un sistema di notifiche in tempo reale molto efficace e preciso. La differenza rispetto alle versioni precedenti della app? La possibilità di impostare fino a quattro treni da monitorare: una volta inseriti in lista, sarà possibile ottenere tutti gli alert relativi a ritardi e a cambi di orario di quelle linee.

Fare il pieno da mobile? Ci pensa l’app Tinaba

Tinaba ha pensato a un servizio estremamente utile per gli automobilisti in Piemonte: una applicazione che consente di pagare la benzina direttamente da smartphone. Questo vuol dire che i guidatori piemontesi possono fare il pieno avvicinandosi a un distributore collegato alla rete Ip Matic. Una volta nei pressi, basta accedere all’app e pagare con il proprio credito: la benzina verrà resa immediatamente disponibile dalla pompa di benzina. In sintesi, è possibile evitare tutte le operazioni relative al pagamento “vecchio stile”: questo perché si può fare tutto dall’abitacolo dell’automobile, comodamente seduti. Ed è anche possibile ottenere la ricevuta direttamente sullo smartphone, sempre tramite l’app Tinaba. Purtroppo, però, l’erogatore per la benzina va ancora collegato “manualmente”: chissà se in un futuro prossimo non si decida di automatizzare anche questo. Ad oggi, sono circa 3.000 i distributori in Piemonte che consentono il pagamento tramite Tinaba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *