home In Evidenza Acquistare un’auto ibrida conviene: in Piemonte niente bollo per 5 anni

Acquistare un’auto ibrida conviene: in Piemonte niente bollo per 5 anni

Il 1 dicembre 2017 è stata una data importante per chi possiede un’auto ibrida. Questo è il giorno a partire da cui decorre l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per questi veicoli per cinque anni dalla data di immatricolazione. È questa l’iniziativa lanciata dalla Regione Piemonte per alleggerire il peso delle tassazioni su quei veicoli con potenza uguale o inferiore a 100 kW. La scadenza dell’esenzione è dipesa dalla immatricolazione del veicolo. Vediamo alcuni piccoli esempi: per un’auto ibrida immatricolata nel maggio 2015 dovranno esser state pagate le scadenze aprile 2016-aprile 2017 e aprile 2018, con l’esenzione che riguarda le scadenze aprile 2019 e aprile 2020. Parlando di un’ibrida immatricolata a dicembre 2017, questa potrà beneficiare di tutti e 5 gli anni di esenzione.  Ma perché viene così tanto incentivato l’acquisto dell’auto ibrida?

Mille motivi per scegliere un’auto ibrida

Il perché di questo incentivo si può ben intuire dal valore che un’auto ibrida può offrire, in termini di lotta all’inquinamento incessante non solo dei centri urbani, ma di alleggerimento dal peso di un avvelenamento globale sempre più preoccupante. La doppia formula benzina-energia elettrica ammortizza l’emissione di tossine nell’aria. Non solo l’impatto ambientale, ma anche i costi sono molto contenuti: le agevolazioni coinvolgono anche l’aspetto fiscale e in particolare il calcolo dell’importo dovuto per il bollo auto. Per questi veicoli vengono considerati, infatti, solamente i kW del motore termico e non la potenza complessiva della vettura, che ha un valore ovviamente più alto in quanto comprende il contributo dato dal motore elettrico, ininfluente invece in termini fiscali. Inoltre, viaggiare in zone Ztl non sarà più un problema, visto il contributo inesistente all’inquinamento del centro storico.

Consigli sull’acquisto di auto ibride

Abbiamo visto alcuni vantaggi provenienti dal possesso di un’auto ibrida, non solo riguardo ad ambiente ed esenzioni. Accedere a questa formula di nuova generazione ha tuttavia dei costi elevati: un’auto ibrida costa decisamente di più rispetto ad un normale mezzo. Fatto sta che, visti i costi del mantenimento e consumo, l’acquisto di questi veicoli risulta essere un investimento che dà i suoi frutti a lungo termine. Se i costi di partenza sembrano troppo onerosi, si può ricorrere a un finanziamento: oggi è veramente semplice, infatti grazie a istituti di credito come Compass, è possibile anche richiedere un prestito online, una formula che permette di abbattere i costi di gestione e anche gli interessi. Inoltre, non va dimenticato che per questi veicoli i costi di manutenzione sono molto contenuti. Questa, difatti, comprende solo la gestione del sistema termico, facilmente passabile a revisione e controllo. Un’auto più smart, quindi, ecologica ma ad alte prestazioni, dai costi contenuti una volta diluito il prezzo di partenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *