home Primo Piano, Tecnologia Politecnico: il Pininfarina di Moncalieri vince la Zero Robotics Competition

Politecnico: il Pininfarina di Moncalieri vince la Zero Robotics Competition

Il Pininfarina di Moncalieri, nella fattispecie la squadra «BeachPin1701», ha vinto a pari merito con la statunitense «Naughty Prions and Lions» l’ultima gara tra robot spaziali «Zero Robotics». Il Politecnico di Torino è stato il teatro della sfida fra programmatori di «Spheres», oggetti quasi sfericidi diverso colore che si trovano in orbita. La Zero Robotics Competition, coordinata dal professor Leonardo Reyneri, ha ospitato 150 ragazzi delle scuole superiori arrivati in finale e provenienti da 8 paesi europei: Italia, Russia, Francia, Germania, Grecia, Polonia, Romania, Regno Unito. Tra questi spiccano gli alunni di tre scuole piemontesi: l’Itis Pininfarina di Moncalieri, l’Istituto internazionale Edoardo Agnelli di Torino e il Liceo scientifico F. Vercelli di Asti.

La competizione si è svolta durante un collegamento in diretta con il cosmonauta russo Alexander «Sasha» Misurkin, che ha coordinato la competizione, tra le 15 e le 19 del pomeriggio di giovedì  scorso. Il testa a testa finale ha visto protagoniste due alleanze di scuole: l’americana Naughty Prions and Lions e il team italiano BeachPin1701, composto da studenti dell’Itis «Pininfarina» di Moncalieri, dell’Itis Galileo Galilei di Livorno e del Liceo Leonardo da Vinci di Treviso. Premiati anche i ragazzi del Liceo Cecioni di Livorno e del Liceo Agnelli di Torino, che si sono aggiudicati la virtual final, la finale della seconda categoria del campionato. Un merito enorme per il Piemonte, in prima linea sul campo delle innovazioni tecnologiche, e per l’Italia, capace di mostrare la parte migliore di se stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *