home News, Primo Piano Alle OGR 100 mila persone nei primi 110 giorni

Alle OGR 100 mila persone nei primi 110 giorni

Ormai 110 giorni fa le OGR tornavano in vita, con la riapertura al pubblico dei cancelli il 30 settembre. Da quel momento migliaia di persone hanno fatto il loro ingresso nel Distretto della Creatività e dell’Innovazione, frutto della riqualificazione di Fondazione CRT, diventato un vero e proprio punto d’incontro a Torino di mostre, spettacoli, concerti di artisti internazionali, eventi di teatro e danza, laboratori, start up e imprese innovative.
Stando alle parole del Direttore Generale delle OGR e Segretario Generale di Fondazione CRT Massimo Lapucci “oltre 100.000 persone hanno visitato le OGR nei primi cento giorni di apertura. Un successo che è andato certamente oltre le nostre aspettative – continua Lapucci – e che dimostra come le Officine Grandi Riparazioni stiano diventando un luogo iconico, un place to be per un pubblico ampio e trasversale, italiano e straniero. Il 2018 proietterà ancora di più le OGR sulla scena globale, attivando nuove reti e connessioni internazionali e, nello stesso tempo, rafforzando ed estendendo le collaborazioni con le eccellenze culturali cittadine. Sarà anche l’anno della seconda fase del Big Bang: l’inaugurazione dell’Officina Sud dedicata alla ricerca e all’accelerazione di impresa; un laboratorio futuristico non solo di idee, ma anche di innovazione, nel cuore di Torino, aperto al mondo”.
Non resta dunque che attendere tutte le novità del 2018. Le direttrici principali per quest’anno sono tre: OGR is Art, OGR is Music e OGR is More. Attraverso un mix di attività che spaziano dalle arti visive e performative alla formazione, dai concerti ai workshop di teatro, dal giornalismo partecipativo fino alla realtà aumentata e la virtual reality, senza dimenticare la tecnologia e l’accelerazione d’impresa, che nel 2018 saranno protagoniste alla riapertura delle Officine Sud: ogni giorno sarà possibile vivere alle OGR un’esperienza diversa, come semplici spettatori o come protagonisti attivi e attivatori di contenuti.Il tutto con una particolare attenzione alla sostenibilità dei progetti e al tema dell’accessibilità a 360°.
A completare le OGR l’apertura di Transnatural shop, un nuovo spazio dedicato ai libri, agli oggetti e alle edizioni, progettato dal designer catalano Martí Guixé, che verrà inaugurato il prossimo febbraio nella Corte Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *