home News, Primo Piano Safer Internet Day: il 5 febbraio per un internet migliore

Safer Internet Day: il 5 febbraio per un internet migliore

Insegnare il valore della privacy, aiutare a proteggere i profili con password complesse, senza mai rinunciare al dialogo e all’educazione. Sono questi alcuni degli accorgimenti che possono essere intrapresi dai singoli utenti per proteggere i minori che vivono ormai gran parte della propria vita sul web. Con lo slogan “Insieme per un internet migliore” si celebra il 5 febbraio il Safer Internet Day, giornata mondiale istituita nel 2004 dall’Unione Europea che vuole essere un invito per istituzioni, enti, aziende e cittadini della rete ad unirsi per creare un internet più sicuro per tutti, in particolare per gli utenti più giovani. In collaborazione con lo psicoterapeuta Alberto Rossetti, autore insieme al giornalista Simone Cosimi dei libri Nasci, Cresci, Posta (2017) e Cyberbullismo (2018), Ermes Cyber Security, ha stilato un vademecum sui comportamenti corretti da adottare per proteggere i più giovani dai pericoli del web.

«I genitori possono fare molto per limitare i rischi della rete e aiutare i minori, bambini ma anche adolescenti, a vivere delle esperienze positive su Internet – commenta lo psicoterapeuta Alberto RossettiUn minore può certamente possedere ottime competenze di tipo tecnico, ma è l’adulto che con la sua esperienza di vita può aiutarlo a orientarsi all’interno di un mondo così vasto e complesso. Non bisogna dunque avere paura di sedersi vicino a un figlio per farsi spiegare come funzionano alcuni social network. Allo stesso tempo, però, è necessario che il genitore aiuti il ragazzo ad usare in maniera consapevole e critica quelle piattaforme».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *