home Mondo, Primo Piano, Tecnologia Clubhouse: il nuovo social Network in cui si parla solo. Tra i Vip Musk e Zuckerberg

Clubhouse: il nuovo social Network in cui si parla solo. Tra i Vip Musk e Zuckerberg

Un nuovo social è sbarcato sul web. Dopo Facebook, Twitter, per i più giovani Instagram e per i giovanissimi Tik Tok e Youtube, ecco Clubhouse, il social network dei Vip, un social classista per tutte le età che cambia tutto.

Per entrare in Clubhouse non è semplice, infatti, devi essere invitato da un Vip e possedere un iPhone. Inizialmente gli inviti, come voluto dai fondatori Paul Davison e Rohan Seth, sono stati distribuiti a poche celebrità statunitensi: da personalità della televisione come Oprah Winfrey a miliardari come Marc Andreessen ad attori e popstar.

Su Clubhouse, quindi, sono giunte tante celebrità che hanno iniziato a invitare gli amici dando così vita a un circolo elitario. Questa strategia di marketing ha funzionato, pensate che con soli 1.500 utenti attivi, a maggio 2020 Clubhouse era già valutato 100 milioni di dollari.

Col passare dei mesi e l’aumentare degli inviti il club si è fatto gradualmente meno elitario.

Ecco come funziona: una volta entrati dimenticatevi le parole, le foto e i video, Clubhouse è un social solo audio. In pratica si accede ad una stanza “virtuale” dove centinaia di persone parlano tra loro dei più svariati temi.

Anche Mark Zuckerberg, l’inventore del più grande social network al mondo (2,8 miliardi di utenti mensili) sbarca sulla piattaforma solo vocale e solo a inviti. Il numero uno di Facebook ha creato l’account “Zuck23” per partecipare a “The Good Time Show” in cui ha discusso di realtà virtuale.
Altro Vip che ha partecipato allo stesso programma è Elon Musk, patron di Tesla e Space X, che ha mandato in tilt la piattaforma per gli accessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *