home Primo Piano, Tecnologia Deciso. In Italia Rete unica per la banda larga, via libera dai cda di Tim e Cdp

Deciso. In Italia Rete unica per la banda larga, via libera dai cda di Tim e Cdp

L’Italia avrà finalmente una rete digitale ultraveloce unica.

Vediamo questo cosa significa: fino ad oggi per accedere a tutti i servizi internet esistono nel nostra paese due reti principali, una è quella di Tim e l’altra quella di Open fiber. L’obiettivo è di realizzare un’unica rete nazionale, che permetterà di portare la fibra (internet veloce) su tutto il territorio con le medesime prestazioni da Nord a Sud del Paese.
Il via libera arriva dal cda di Tim e quello di Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) che hanno firmato una lettera d’intenti per realizzare il progetto di rete unica nazionale (AccessCo) attraverso la fusione tra FiberCop e Open Fiber.
La quota di controllo di AccessCo sarà di Tim, come confermato dall’ad Luigi Gubitosi, ma al fine di garantire l’indipendenza e la terzietà della società la governance sarà condivisa con Cdp.

Fabrizio Palermo ad di Cdp, ha ribadito che tutti gli operatori avranno parità di accesso alla rete unica.

Entro sei mesi dovrebbe quindi partire la nuova rete che raggiungerà entro il 2025 il 76% delle unità immobiliari delle aree più difficili.

Grazie alla fibra cambierà la connettività con vantaggi in tutti i campi.

In quello sanitario per la telemedicina, per lo smart working e soprattutto darà un forte impulso all’Internet degli oggetti facendo dialogare attraverso la rete gli elettrodomestici, la domotica delle case, le telecamere per la sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *