home News, Primo Piano, Tecnologia La piemontese tabUi al 2° posto tra le APP più scaricate in Italia al pari di GOOGLE

La piemontese tabUi al 2° posto tra le APP più scaricate in Italia al pari di GOOGLE

Non si arresta la corsa della tabUi l’APP nata nelle Langhe con l’obiettivo di valorizzare il territorio attraverso la tecnologia della Realtà Aumentata.

Bersaglio ormai raggiunto e superato se si pensa all’allargamento dei confini digitali che vedono tabUi coprire molte zone d’Italia sempre più in aumento: Piemonte, Valle d’Aosta, Milano, Firenze, Pisa, Napoli e altri micro territori a macchia di leopardo.

Al tempo di Coronavirus le APP turistiche, per ironia della sorte, sono in forte ascesa continuando a contare migliaia di accessi quotidiani da parte di utenti, che attraverso il proprio smartphone, sognano e scoprono il loro prossimo viaggi in territori da loro ancora inesplorati.

In questo momento storico tabUi APP fa la sua parte sostenendo un aumento esponenziale degli utenti negli ultimi 20 giorni tanto da portarla al secondo posto tra le APP più scaricate in Italia nella categoria viaggi. A stilare la classifica giornaliera è la stessa APPLE tenendo conto dei download unici effettuati attraverso il proprio store.

Al primo e terzo posto troviamo Big G ovvero Google con le proprie APP turistiche e di navigazione. tabUi APP si insinua proprio li in mezzo prendendosi la medaglia d’argento.

Una performance che fa ben sperare per il periodo “dopo virus” e che stimola ancora di più il team di sviluppo tabUi ad inserire nuove funzionalità e ad ottimizzare sempre più quelle già presenti.

Di recente tabUi ha lanciato la possibilità di aggiornare le pagine interne e di inserirne di nuove attraverso la funzionalità WIKItabUi che, come WIKIpedia appunto, permette all’utente di diventare Editor dei contenuti della stessa APP.

In ultimo, l’attivazione dell’area consegne a domicilio, ha coinvolto i cittadini che hanno scoperto in tabUi non solo un’APP per il tempo libero ma anche e soprattutto un valido strumento per il periodo di “quarantena” casalinga. “Cosa ci si aspetta ora che tabUi è al secondo posto in Italia? Diventare primi!” (Giorgio Proglio ideatore e fontatore di tabUi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.