home Primo Piano, Tecnologia Nasce il Consiglio europeo per l’innovazione: 10 miliardi per le Pmi fino al 2027. 1,5 miliardi per il 2021

Nasce il Consiglio europeo per l’innovazione: 10 miliardi per le Pmi fino al 2027. 1,5 miliardi per il 2021

Nasce il nuovo Consiglio europeo per l’innovazione, il CEI ha lo scopo di sostenere le piccole e medie imprese e i ricercatori di tutti gli Stati dell’Unione impegnati nel lavoro di sviluppo delle nuove tecnologie di punta. La Commissione europea ha previsto un bilancio di oltre 10 miliardi di euro (di cui tre saranno destinati al fondo) per il periodo 2021-2027.

Il Cei nasce dall’evoluzione di un programma pilota che ha dato buoni risultati e che era inquadrato in Horizon 2020 (sostenendo oltre 5mila Pmi e start-up e oltre 330 progetti di ricerca con un bilancio di 3,5 miliardi di euro), e che ora trova posto nel nuovo programma Orizzonte Europa.

Durante l’evento di lancio la commissaria Ue, Mariya Gabriel (Bulgaria) si è espressa così: “L’Europa è leader nelle scienze e nella ricerca ma è ancora indietro sull’innovazione rispetto agli altri Paesi”. Ha poi aggiunto: “Il Consiglio europeo per l’innovazione è l’iniziativa europea più ambiziosa a sostegno dell’avanzamento tecnologico di cui l’Europa ha bisogno per superare la crisi economica e accelerare la transizione verso un’economia verde e digitale”.
Pronto anche il programma di lavoro con opportunità di finanziamento per più di un miliardo e mezzo di euro per il 2021. Aperte le iscrizioni per due contest: quello dedicato alle donne innovatrici e quello per l’individuazione della Capitale europea dell’innovazione.
L’intenzione dell’Ue con questa iniziativa è quella di diventare leader a livello globale per l’innovazione e rafforzare la sovranità tecnologica europea, correndo ai ripari nella competizione con le grandi big tech Usa e asiatiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *